Un pò di: D. Gray Man



Visto il soggetto dell'ultimo mio progetto, mi sembra il caso di dare alcune informazioni su questo manga e anime.
Premetto che  ho scoperto la sua esistenza attraverso la visione dell'anime, nonostante l'uscita dei volumi era già iniziata da tempo dalla Panini Comics/Planet (e che ho recuperato^^), e sono rimasta folgorata!!!! 


E' opera della mangaka Katsura Hoshino, e la serie animata è composta da 103 puntate, ma non è completa..... infatti essendo il manga in corso (sopra c'è la copertina dell'ultimo volume pubblicato), l'anime è stato "bloccato" con un finale aperto nell'attesa dell'opera cartacea definitiva. 
La storia è molto particolare perchè l'autrice riesce a unire il fantasy con la realtà, l'occidente con l'oriente, il tutto condita da personaggi ben caratterizati con una punta di umorimo, dark e tanta azione.

In breve la trama: in una Londra ottocentesca un pò fantasy e darkosa^^, si aggira un ragazzo di 15 anni dai capelli bianchi e con uno strano braccio sinistro....... è completamente scuro e sul dorso della mano è conficcata una specie di croce. 
Si chiama Allen Walker, e nonostante la sua giovane età, ha vissuto un'esperienza che lo ha segnato nel suo destino: essendo orfano, da piccolo è stato adottato da un artista circense (Mana) il quale lo ha cresciuto come un figlio, ma ben presto muore. Davanti alla sua tomba, Allen pieno di risentimento e disperazione per l'accaduto, desidera che Mana ritorni in vita e a questo punto gli si presenta davanti uno strano tizio, il Conte del Millenio. Nonostante la figura "paciocona" e il sorriso sempre stampato sul volto, questi convince Allen a esternare il desiderio: il piccolo non sà della tregedia che ha inizio. Infatti, Mana ritorna in vita, non come essere umano, ma come "Akuma" (= Demone), ossia una macchina a cui viene legata l'anima del deceduto, la quale immediatamente si ciba dell'anima di colui che che lo ha richiamato in vita rubandogli le fattezze (praticamente si veste con la sua pelle!!!). Allen viene maledetto e colpito da Mana all'occhio sinistro e avviene il lui un cambiamento: l'occhio diventa rosso e il braccio reagisce a questa "maledizione" diventando un'artiglio che colpisce l'Akuma distruggendolo e salvando l'anima del padre.
Da questo momento Allen diventa il nemico del Conte del Millenio, il costruttore degli Akuma, il quale vuole distruggere l'intera umanità, e per questo scopo, si fa aiutare dalla sua famiglia Noah..... ossia i discedenti diretti del biblico Noè: infatti, alcuni esseri umani, hanno celato nel loro gene, i "sentimenti e risentimenti" di Noè, e quando essi si "svegliano", gli compaiono sulla fronte delle stigmate scruciformi.
Allen, di nuovo da solo, diviene discepolo di Marian Cross un generale "esorcista" che conosce non solo la storia del ragazzo, ma anche il suo segreto e destino^^.... che io ovviamente non racconto. 
Chi sono gli "Esorcisti"? Sono i nemici naturali del Conte del Millennio, in quanto possessori di arma anti-akuma: essa è data da un materiale particolare chiamata "Innocence" che si manifesta solo con soggetti che sono preposti ad accoglierla. Ovviamente questa Innocence si manifesta nei modi e con oggetti più disparati (katane, martelli, orologi ecc ecc) e tutti gli Esorcisti fanno parte della congrega "Ordine Oscuro", organizzazione fondata nientemeno che dal Vaticano!!!!
Come già detto, non è ancora stata scritta la parola fine, ma posso solo aggiungere che il manga stà prendendo una piega molto interessante, dove tutto quello che si dava per certo si stà ribaltando, dove quello che è "luce" nasconde il suo piccolo angolo oscuro..... e quello che è "oscuro", ha il suo lato di luce.
Una menzione ai personaggi: gli "amici e colleghi" di Allen si comportano come un gruppo di amici qualunque (c'è il simpaticone, il musone e introverso, il timidone), gli infaticabili addetti alle cure e alla gestione dell' Ordine (il capo Komui Lee è meraviglioso nel suo modo di essere "idiota", ma perchè vuole che i suoi ragazzi si comporti e si considerino degli "esseri umani" e non dei semplici "soldati - macchine" che devono combattere) e anche la stessa famiglia Noah è composta da personaggi "normali" con tutta l'emotività e i sentimenti umani.

Detto ciò, non mi resta che darvi un piccolo assaggio con la prima sigla dell'anime che mi ha fatto scoprire non solo la serie, ma anche la musica J-Pop.... infatti, non è raro che canzoni e musiche degli anime siano composte e cantate da importanti gruppi e cantanti nipponici, e si trattano di vere e proprie canzoni di successo (non come in Italia che sono SOLO canzoni da cartone animato... anche se quelle di una certa generazione, ossia la mia, sono mitiche *_*).

Si tratta di Innoncent sorrow degli Abingdon Boys School.
 







Alla prossima^^.

Commenti

Post popolari in questo blog

Shibori: tecnica giapponese di tintura.

Ovetti di Pasqua all'uncinetto.

Palline decorative all'uncinetto^^......