Progetto Lucca: maglia D. Gray Man.

Ci siamo^^!
Per gli appassionati come me di anime & manga e tutto quello che è giapponese, ottobre è "IL" mese de Lucca Comics and Games *_*:
 ossia della fiera numero 1 del settore del fumetto, editoria e giochi che c' è in Italia.

Come sempre si terrà a cavallo del "ponte dei morti", e questa volta consta di 5 giorni: dal 28 ottobre al 1 novembre.
Quest'anno io e la mia amica Erika abbiamo deciso di andarci lunedì 31, sperando in un giorno "non" festivo vero e proprio e quindi non assalito da otaku e cosplayer.... e sperando che per quei giorni non ci sia pioggia e pioggia perchè altrimenti sarà un vero delirio!!!!!

Detto questo, 
quest'anno ho deciso di farmi un regalino per l'occasione ^__^:
 una bella maglia mangosa/animosa **_**!!!!
Direi che è l'ora visto che fino adesso ho eseguito maglie su commissione^^.

Alle fiere, e sopratutto a Lucca, utilizzo da un paio d'anni la "borsa fiera": un gadget tipicamente da otaku, una borsa con cerniera, tasca e patta decorata con i protagonisti di D. Gray Man "chibi".
E allora perchè non progettare una maglia con i personaggi in versione normale?

Il disegno è stato scelto..... il foglio per riportarlo sulla maglia è fatto....
ma questa volta non uso la carta carbone.
Purtroppo quando utilizzo questa tecnica, la carta da lucido con il disegno mi si rovina parecchio, quindi non posso riprodurre lo stesso disegno più di una volta..... una vera scocciatura se si vuole fare più di una copia.
Quindi ho deciso di provare il metodo dello "spolvero"
tecnica artistica utilizzata per gli affreschi e per la ceramica.
Sinceramente ci avevo già pensato ai tempi della maglia Lamù, ma allora ero rimasta legata alla tecnica che utilizzavo a scuola (n.d.r. ho fatto l'Istituto d'arte settore Ceramica alle superiori) ossia carboncino per riportare il disegno, ma mi accorsi subito che questo materiale era inadatto (sporcava e il segno non rimaneva attaccato alla trama).

 Ma in cosa consiste lo "spolvero"?
Allora si ricalca il disegno su un foglio di carta lucida e poi sul retro, le singole linee vengono bucherellata con un'ago.
ATTENZIONE!: è importante fare attenzione in questa fase!
Infatti, sulla ceramica (o sul muro), deve essere appoggiato il foglio con i buchi "lisci" ossia la parte da cui è entrato l'ago, perchè così il carboncino rimane attaccato allo smalto dell'oggetto in ceramica (o alla calce dell'affresco) e la parte "rotta" del buco non rovina la superfice.
Quindi bisogna fare attenzione a qual'è il dritto, sopratutto quando ci sono delle lettere, delle scritte, perchè si corre il rischio di trasportarla al contrario.


Emmmm vi renderete conto del "gran lavoraccaio" che c'è dietro.... disegno vero + ricalco su carta lucida + buchi con ago = taaaaaaaanto tempo! 
 Ma allora, perchè riprovarci?!
Perchè su un video di youtube di decorazione, ho trovato una possibile soluzione: il pastello ad olio!!!
Con un pennello da decoupage si preleva del colore dallo stick per poi passarlo sul retro del foglio lucido bucherellato.

Il foglio bucherellato/spolvero è pronto^^!
Nei prossimi 2 giorni riporto il disegno sulla maglia...... e posto le foto^^!

Ciauuuuuuuuuu e buona fortuna a me XDDDDDDD!








Commenti

  1. Sìììì.. foto...
    Per certi lavori ci vuole un'allucinogena creatività! xD

    RispondiElimina
  2. ^^_^^ altro che allucinogeni........ bisogna proprio scervellarsi. Foto postate^^, ma purtroppo non si vedono proprio bene: c'è un gran bianco XDDDDD

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Shibori: tecnica giapponese di tintura.

Ovetti di Pasqua all'uncinetto.

Palline decorative all'uncinetto^^......