Manga time! Il punto (alcune) della situazione!

 Finalmente ritorno a postare!
Tra il lavoro e le fiere sono rimasta parecchio incasinata e parecchio indietro con tutto quello che vorrei postare..... ma piano piano^^!

E' quindi inizio con il punto della situazione sulla mia collezione di manga!
Mi stò accorgendo che è sparsa per la casa..... e la cosa mi stà preoccupando.
Non solo perchè la devo sistemare, ma sopratutto perchè è ora di tirare delle somme su alcune serie.

Serie terminate:
-  Gosick

Serie quasi alla fine:
- Vampire Knight(meno 2!!!!!!)

Serie iniziate:
- Kaori Yuki: storie gotiche (al 3°)
- Pandora Hearts (al 11°)
- Dawn of the Arcana (al 8°)

Di Pandora Hearts, Arcana e Kaory Yuki Presenta parlerò più avanti, questo perchè:
1 - non sò quando finirà mai Pandora...... diciamo che è sulla strada di D.Gray Man;
2 - come sopra per Arcana, inoltre aggiungiamoci che l'editore è FlashBook quindi l'uscita è sempre mooooooolto ballerina;
3 - di Kaori Yuki si tratta di una ristampa, quindi nulla di così nuovo


Di Vampire Knight parlerò quando sarà terminato..... e ringraziano gli dei non manca molto ma due soli volumi!!!!!
*_* e io non vedo l'ora perchè non ne posso piùùùùùùùùùùù!
O meglio..... ammetto che mi sono spoilerata il finale, ma NON dirò nulla! Parlerò appena finirà con mia somma soddisfazione.

Quindi l'unico di cui posso parlare è 
GOSICK.



Edito da Planet Manga/Panini Comics, è composto da 8 volumi (costo € 6,50 l'uno), i disegni sono di Sakuya Amano, storia di Kazuki Sakuraba e le illustrazioni delle cover sono di Hinata Takeda.

Anche in questo caso, è stata "colpa" dell'anime, serie di 24 puntate, se ho scelto poi la versione cartacea^^.
 
La storia è ambientata nel 1924 in un paese europeo immaginario di lingua francese nei pressi delle Alpi: Saubure. 
Quì, nell'Istituto Sainte Marguerite si trasferisce uno studente giapponese Kazuya Kujo, terzo figlio di un ufficiale di alto grado dell'Esercito Imperiale Giapponese. Fra gli studenti è molto di moda raccontare, seguire e raccontare leggende urbane e storie d'orrore... e il nostro protagonista è subito battezzato come "la morte che viene di Primavera"!
Il perchè di questo appellativo viene svelato attraverso una storia flash back nell'ultimo volume: 
due studenti, che hanno studiato poco, fanno in modo di creare un piccolo incidente al professore di riferimento..... peccatto che i due lavorano indipendentemente l'uno dall'altro.... 
si danno fastidio tra di loro.... 
vedono l'ingenuo Kujo aggirarsi nelle zone limitrofe ed aiutare il povero prof...
e per pararsi le spalle, scaricano tutto sul povero Giapponese!!!!!
Ma andiamo con ordine.....

Il povero Kujo una mattina viene suo malgrado incastrato in un'omicidio: un motociclista perde il controllo e va a sbattere contro un albero, rischiando di asfaltare il povero studente.
Questi cerca immediatamente di aiutare il malcapitato (è figlio di un soldato, quindi onore e disciplina sono in lui ben presenti) ma ben presto si accorge dell'orrenda verità: il poveretto è stato decapitato!
Essendo l'unico presente alla tragedia, l'ispettore Grevil de Blois lo incolpa immediatamente, ma una professoressa dell'istituto, tale Cècile, lo invita tramie un piccolo trucco, nella biblioteca, alla ricerca di una persona che lo aiutasse.
Si tratta una misteriosa e brillante ragazza dai capelli lunghi e dorati, piccola e delicata che sembra una bambola: si chiama Victorica ed è inteligentissima con un mistero dietro alla sua nascita.
Ovviamente il mistero viene svelato e da cui si sviluppano altre storie dove il mistero, l'horror e le deduzioni si susseguono.
A questi elementi, si narra anche il mistero che c'è dietro la piccola Victorica:
è una sorta di arma segreta, il "monstre charmant", creata dall'unione di un uomo di potere e una donna del gruppo dei "lupi grigi".
Quest'ultimi sono una "razza" minuta ma intelligentissima, un popolo leggendario che da regnane divenne distrutto e costretto a nascondersi perchè considerato pericoloso.
La nascita di Victorica è legata al vento di tempesta che arriverà a portare morte e distruzione in Europa: si tratta della 2° guerra mondiale da cui un' uomo di potere di Saubure, il Conte Albert de Blois, vuole ottenere vantaggi attraverso la creazione di "burattini" ai suoi ordini, degli Omuncoli (n.d.r. l'alchimia anche quì e ben presente^^).
Ed ecco che salta agli occhi che il detective con l'acconciatura stramba e il genio bambina sono fratellastri!

Dunque, la storia è carina, ma direi che l'anime è molto meglio del manga per come viene sviluppata la storia.
Nel cartaceo, il finale è aperto, e tutte le storie tra i vari personaggi non hanno una definiziaone precisa: la madre di Victorica, un "lupo grigio" misterioso e il padre fanno una semplice comparsa, invece nell'anime sono ben definiti e sul finale hanno un ruolo rilevante.
Invece la storia tra i due protagonisti è intatta:
quanto è ingenuo, solare e pronto a difendere i deboli è Kujo, tanto scorputica egoista e insolente è Victorica.... direi che sembrano la coppia Holmes e Watson ^__^!!!!!
Ma pian piano tra i due nasce una vera e propria amicizia, che scaturisce in un qualcosa di più.
Nel manga la tragedia della guerra è solo un'eco, invece nella serie animata è ben presente, come la nascita di Victorica e del popolo dei 2"Lupi grigi".

Per concludere, il manga è piacevole e ben fatto, inoltre la grafica è pulita e piena di dettagli nei vestiti e nelle ambientazioni, e la cosa non guasta.




Posto la prima ending della serie (che adorooooooooo^^):
"Resuscitated hope" di Lisa Komine.


Un'ultima considerazione. 
Ho notato che nella scorsa stagione sono andate molto di moda le serie di ambientazione ottocentesco/novecentesco: oltre a Gosick, anche Dantalian no shoka (La mistica libreria Dantalian, sempre edita da Planet Manga, di cui ho visto solo la serie animata) ha una base simile, ricca di mistero e di horror e vintage^^....... direi che una certa coppia che ha abitato in Baker Street sia stato un'ottimo spunto!
.
 Alla prossima^^!

Commenti

  1. Io ho visto solo l'anime e mi è piaciuto tantissimo.. se mi capita qualche occasione penso che prenderò anche il manga.. xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come scritto ci sono delle variazioni sul finale, ma nel complesso è un bel manga^^. Invece non sono riuscita ancora a vedere bene Dantalian no shoka, inconsciamente credo di vederlo troppo simile a Gosick.

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Shibori: tecnica giapponese di tintura.

Ovetti di Pasqua all'uncinetto.

Palline decorative all'uncinetto^^......