Prova di tintura naturale: lana merinos galle di quercia e radice di robbia(2° parte)

E la mia prova di tintura termina con LA prova delle prove:
su una base di galle, sovrapporre una tintura di robbia (rosso)!

Il mio entusiasmo iniziale è stato messo davanti a una dura realtà:
il bagno di robbia dava segni di "fraidezza", ossia iniziava ad andare a male!!
Che fare?
Ovviamente la prima reazione è stata di buttarlo via.... 
ma poi ho pensato che proprio male male non era.....
non adorava di cattivo (per essere fini) 
ma galleggiava una pellicola di muffa.....
indi per cui ho preso la scelta di filtrare il bagno e poi di chiedere consiglio alla capa tintora Michela.
La capa, mi ha "intimato" di provare perchè il potere tintorio era comunque presente nel bagno, e questo è il risultato:



Dettaglio: acciderbolina alla luce!

Bello vero!!!!!
Ha dato un bel tono "caldo" e luminoso alla base di galle.

E questo gomitolo è la base da cui sono partita,
ossia la lana merinos grossa tinta con il 3° bagno di galle. 

Tinge!! Come tinge la robbia "fraida" XDDDDD

Bene, adesso starò in pausa tintura^^ (ma non per molto) perchè devo iniziare e terminare i regali di Natale....
e alcuni di questi saranno realizati con la lana baby appena tinta ^_____^!

Ciao ciao!

Commenti

Post popolari in questo blog

Shibori: tecnica giapponese di tintura.

Ovetti di Pasqua all'uncinetto.

Palline decorative all'uncinetto^^......