Tintura naturale: Shiborata di guado.

Sabato 22 settembre io e l'Alessia (l'altra "pazzoide" che partecipa al progetto "Rosso di Robbia") siamo andate a Onferno, nell'entroterra romagnolo, per compiere una sorta di lezione sulla tintura di guado a dei ragazzi delle scuole superiori.
Una giornata splendita^^, sia per il tempo, sia per le 15 maglie tinte (una per ogni fanciullo come ricordo), sia per le prove di "shibori" in cui mi sono cimentata.
Devo dire che il risultato non è tutto meraviglioso e perfetto, ma se non si fanno prove, come si fa a capire se la strada è buona o no?

Comunque, questo è il risultato sul posto


Distesa dei panni.....

Assicuro che dal vivo è il colore del cielo!

e questo il risultato a casa, ossia dopo averle, lavate, asciugate e stirate.



Direi che come prima volta non mi lamento, ma ci sono alcune cose in cui devo subito correre ai ripari, ossia non usare filo di cotone per fare le cuciture: infatti, il cotone è un materiale che è facile alla tintura, quindi può (ma direi che fatto) da conduttore di tintura all'interno dell'arricciatura. Inoltre, se devo "tirare" il filo, questi mi si rompe, vanificando tutto il lavoro.
Quindi..... sono corsa a comprare del filo sintetico ^_^ (che è già in funzione).

Ricordate uno dei fagotti in cotone? In questo collage fotografico, il prima e il dopo della shiborata:

 
La foto nell'angolo a destra, mostra l'effetto "corteccia": purtroppo, l'utilizzo del filo di cotone per fare la cucitura non è perfettamente riuscita; invece le singole cuciture (foto sopra) sono spettacolari!
Come i cerchietti.... ecco due esempi belli in primo piano^^






Ma la tecnica Shibori che volgio assolutamente capire è quella della "tempesta": si tratta di attorcigliare il tessuto attorno a un bastone creando delle pieghette fitte fitte.
Ossia questo


 
Il mio errore è facile capirlo..... il tessutto era troppo, quindi il colore non è penetrato bene, anzi..... non è proprio arrivato fino in fondo! Inoltre la pentola non era adatta.... pazienza!
Anzi, devo dire che l'idea mi è venuta sul momento (avevo bisogno della materia prima, ossia il bastone XDDDDDD) quindi è venuto tutto al momento.
Ma mica mi demoralizzo, anzi! Mi preparo al meglio per la prossima "prova".

Ciao e alla prossima.

Commenti

Post popolari in questo blog

Shibori: tecnica giapponese di tintura.

Ovetti di Pasqua all'uncinetto.

Palline decorative all'uncinetto^^......